www.circolocalogerocapitini.it

liberismo, liberalismo, liberalsocialismo

TITOLO

Articolo 41 della Costituzione ed Europa Francesco Velo

DATA PUBBLICAZIONE

24/09/2011

LUOGO

genova


Articolo 41 della Costituzione ed Europa.
 
Cari Amici,
è prevista nell’ordine del giorno della prossima seduta della Camera dei Deputati (lunedì 26 settembre) la discussione del disegno di legge costituzionale: “Modifiche agli articoli 41, 45, 97 e 118, comma quarto, della Costituzione Italiana. L’intento dichiarato della modifica dell’at. 41 è correggere la Costituzione, riorientandola verso un modello liberista, europeo (?).
 
Riporto il testo dell’Articolo 3 del Trattato che istituisce l’Unione Europea, che così recita:
“L’Unione instaura un mercato interno. Si adopera per lo sviluppo sostenibile dell’Europa, basato su una crescita economica equilibrata e sulla stabilità dei prezzi, su un’economia sociale di mercato fortemente competitiva, che mira alla piena occupazione e al progresso sociale, e su un elevato livello di tutela e di miglioramento della qualità dell’ambiente. Essa promuove il progresso scientifico e tecnologico. L’Unione combatte l’esclusione sociale e le discriminazioni e promuove la giustizia e la protezione sociali, la parità tra donne e uomini, la solidarietà tra le generazioni e la tutela dei diritti del minore. Essa promuove la coesione economica, sociale e territoriale, e la solidarietà tra gli Stati membri. Essa rispetta la ricchezza della sua diversità culturale e linguistica e vigila sulla salvaguardia e sullo sviluppo del patrimonio culturale europeo”. 
 
In fondo è vero. L’Europa oggi è distante dall’Italia; ha elaborato il modello economico e sociale costruito da Einaudi, Fanfani (padri dell’Articolo 41), e lo ha sviluppato, rafforzato, reso pilastro della nuova Europa. 
Nel Trattato si parla di economia competitiva, non di libera competizione; si parla di REGOLE di mercato e non di liberismo. Si introduce con enfasi l’ ECONOMIA SOCIALE DI MERCATO, il progresso sociale e culturale e così via.
Se proprio si volesse modificare il testo dell’art. 41, perché non prendere esempio davvero dall’Europa, mutuando il testo dell’Art. 3 del Trattato, o almeno ricordandone il contenuto? 
 
Francesco Velo, 24-09-2011.

Socio fondatore del Gruppo di Volpedo e del Network per il socialismo europeo .